Brasile 

Dicembre 1989

..a caval donato non si guarda in bocca!

Ovverosia quando si vince un viaggio di 12 giorni per due persone, compreso il volo, significa avere un gran bel...

E per questo posso solo ringraziare l'agenzia EPITOUR di Torino.

 

line4.gif (2501 byte)

Un consiglio alle ragazze i cui fidanzati vanno in Brasile con gli amici : non fidatevi! Soprattutto se vi ritornano: la tentazione e' veramente grande, difficile resistervi! Avete capito, no?..

line4.gif (2501 byte)

 

Tappe:

Rio de Janero

Cascate di Iguacu'

Manaus

line4.gif (2501 byte)

 

Rio: per tutti i gusti!

Sinceramente, e' la cosa che mi e' piaciuta di meno. Se proprio vogliamo: divertente megalopoli fatta di spiaggia, discoteche e sollazzi per turisti, meglio se maschi!

Non male la vista della baia dal Pan di Zucchero. Mollate la gita alle famose "Isole tropicali" meglio allora Copacabana od Ipanema. Buona la cucina tradizionale carioca.

UP

line4.gif (2501 byte)

 

Iguacu': Meraviglia delle meraviglie!

cascate versante Brasiliano.(79821 byte)

cascate dall'elicottero.(91802 byte)
 

Le Cascate di Iguacu', al confine tra Brasile, Argentina e Paraguay, da sole valgono la pena di un viaggio in Brasile!

Tre sono i punti di vista: dal versante Brasiliano dove c'e' un ottimo albergo 5 stelle, dal versante Argentino ed infine dall'elicottero.

VERSANTE BRASILIANO : ci si arriva facilmente con una camminata dall'Hotel Cataratas de Iguacu'. E si giunge proprio sotto le grandi Cascate che da questo punto di vista sembrano un enorme incantato giardino giapponese!
(vd. prima foto).

VERSANTE ARGENTINO : dall'Hotel Cataratas si prende un taxi, si attraversa il confine con il Paraguay e poi quello con l'Argentina fino ad arrivare in prossimitÓ delle Cascate dove si lascia l'auto e si procede a piedi.

Grazie ad una passerella lunghissima che attraversa il grande fiume Iguacu' si arriva fin sopra la voragine principale delle Cascate. Percorrendo la passerella, man mano che ci si avvicina alla meta, insieme all'aumentare del rumore delle acque ci si sente sempre piu' umidi fino ad essere completamente fradici tanto e' il "pulviscolo acqueo" sollevato dalla caduta delle acque.

La passerella finisce con una piccola terrazza in legno proprio sopra la voragine principale. E qui, sei investito dal rombo e dal fragore del fiume che precipita violentemente nel baratro; sei affascinato dal colore cangiante della massa d'acqua che vira velocissima dal bianco avorio al bianco ghiaccio fino all'ocra giallo/verde; sei rapito dalla potenza e dalla forza delle acque che sono in continuo movimento e cambiano forma e sembianza repentinamente.

Cascate versante Argentino.(12993 byte)

Ma pi¨ di tutto, quello che fa venire i brividi, sono delle rondini che volando sopra la cascata ed all'improvviso si gettano in picchiata nella voragine in mezzo al densissimo "vapor acqueo" e che, dopo esser scomparse alla vista, riemergono. Che cosa cercano? Che cosa fanno? Sfidano la forza della natura o si fanno semplicemente una doccia?

Quando si e' li e quando si vede questo bisogna fare una cosa: occorre sporgersi il piu' possibile verso il baratro sentendo il fragore che ti assorda e l'acqua che ti avvolge ed occorre immedesimarsi in una di quelle rondini, diventare lei. Allora, precipiti nell'acqua, attraversi il tempo e poi riemergi dalla tempesta vivo e libero. Io questa cosa l'ho fatta.

DALL'ELICOTTERO : costosa esperienza cui, pero', non si deve rinunciare! (vd. seconda foto). La vista dall'alto e' la quadratura del cerchio per assaporare in tutta la sua magnificenza e vastitÓ questo grande spettacolo della natura. Perche'? Perche' solo dall'alto dell'elicottero e' possibile vedere bene l'enorme arcobaleno che, fisso e quasi immutabile, sovrasta queste cascate!

UP

line4.gif (2501 byte)

 

Manaus: la confluenza di due fiumi

Confluenza Fiumi.(98858 byte)

Imbarcadero di Manaus(29177 byte)
 

E' la citta' in mezzo alla foresta Amazzonica. Meglio non far caso, ovviamente, agli insetti, al caldo ed ad eventuali toponi. Un bellissimo albergo 5 stelle e' il Tropical. Si sta bene.

La vacanza piu' avventurosa sarebbe quella di andarsene a fare un trekking nella foresta prendendo una guida locale: meglio arrivare preparati fisicamente ed anche di testa perche' nella foresta le zanzare ti divorano!. Ma e' una cosa che va organizzata bene.

Io mi sono accontentata di una meta piu' semplice: noleggiare un barcone a motore per andare a vedere la confluenza dei due fiumi. Il Rio Negro ed il Solimoes che unendosi all'altezza di Manaus danno veramente inizio al grande Rio delle Amazzoni. E' uno spettacolo molto curioso.

Innanzitutto, nel punto dove i due fiumi convergono la distanza fra le due rive della foresta e' di circa 10 Km, il che non e' poco! Ma la particolarita' e' che le acque dei due fiumi per ben circa 20 Km corrono parallele e non si mischiano! Il Rio Negro ha le acque trasparenti e di colore nero mentre il Solimoes e' torbido e di colore marroncino. Inoltre i due fiumi, a parte la differente densita' dovuta alla presenza o meno di limo in sospensione, hanno temperature diverse. Ed il gioco e' fatto! Con i barconi ti portano nel punto quasi centrale dove i due fiumi si toccano e quello che vedi tra i due colori differenti delle acque e' una schiumetta che galleggia e ricorda tanto il cappuccino! E, questa specie di riga prosegue a perdita d'occhio. Nella foto sopra la cosa si dovrebbe capire abbastanza.

UP

line4.gif (2501 byte)

Ritorna alla Copertina Viaggi

Australia :: Brasile :: Egitto :: India :: Marocco :: Messico :: Venuzuela
Italiano Main :: Lindor Home Page Ingresso :: English Main
E-Mail